B. Braun lancia la sutura con antibatterico: perchè prevenire è meglio che curare!

Ricerca rapida di prodotti

Selezionare una categoria o una sottocategoria

B. Braun lancia la sutura con antibatterico: perchè prevenire è meglio che curare!

Le Infezioni del Sito Chirurgico (SSI) sono considerate tra le più frequenti complicanze post-operatorie.

Nonostante l’incidenza di SSI vari a seconda dell’intervento chirurgico, in Italia, in media il 2,6% degli interventi dà origine ad Infezioni del Sito Chirurgico, il 30% delle quali coinvolge gli strati profondi di tessuti ed organi, causando un incremento della degenza ospedaliera e del costo complessivo delle cure1.

Numerose misure vengono già correntemente utilizzate per la prevenzione delle SSI: la sterilità del materiale utilizzato durante l’intervento chirurgico, la preparazione del sito operatorio, l’utilizzo dei guanti, il lavaggio delle mani e l’antibiotico profilassi. Tutto ciò concorre a prevenire l’insorgenza di un’infezione.

Anche le suture possono contribuire alla contaminazione della ferita, a causa dell' adesione e della colonizzazione batterica. Pertanto le suture impregnate o rivestite di agente antibatterico sono state sviluppate con lo scopo di ridurre l’adesione e la colonizzazione batterica della sutura.

Per questo motivo B. Braun ha sviluppato Novosyn® CHD, la nuova sutura sintetica assorbibile in Acido Poliglicolico e Acido Lattico (PGLA), rivestita con Chlorexidina Diacetato: un agente antimicrobico ad azione batteriostatica che agisce contro i più comuni patogeni che causano LE SSI. Novosyn® CHD ha le stesse specifiche tecniche di Novosyn® (stesso profilo di degradazione, stessa maneggevolezza, stessa ottimale tenuta del nodo) ma con aggiunta di protezione antibatterica. 

Scopri Novosyn® CHD: perché prevenire le complicanze è meglio che curarle!

[1] Impatto e prevenzione delle infezioni del sito chirurgico: una proposta di lavoro sulle Linee guida – N. Petrosillo et al. QIJPH - 2017, Volume 6, Number 8