Pelle a rischio Come proteggerla

Ricerca rapida di prodotti

Selezionare una categoria o una sottocategoria

Sei un operatore sanitario?

Cliccando 'Confirm" dichiari di essere un operatore sanitario.


Se sei un paziente o un giornalista visita le pagine a te dedicate.

Confirm Cancel

Operatori sanitari, prendetevi cura della vostra cute

In questo momento di emergenza sanitaria, l’efficacia legata all’utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) come maschere facciali, occhiali protettivi e guanti è ben nota e indiscutibile.

Altrettanto importante è evitare che sulla cute si creino delle lesioni, ulcere da pressione o frizione dovute all’utilizzo prolungato di DPI, che causano dolore e rappresentano la via d’accesso preferenziale di numerosi batteri che provocano infezioni(1).

In questa pagina puoi trovare una serie di utili raccomandazioni per prevenire la formazione di lesioni da pressione legate all’utilizzo prolungato di DPI.

Come prevenire le lesioni da pressione causate dall’utilizzo prolungato di DPI: viso e padiglione auricolare

Prima dell’inizio del turno

STEP 1 – Detergi e asciuga con cura il viso

Lava le mani, il viso e il retro del padiglione auricolare con acqua e sapone neutro. Risciacqua e asciuga delicatamente, tamponando.

STEP 2 – Idrata la tua cute 

Idrata la tua cute con acidi grassi essenziali (EFA) per ridurne la fragilità e migliorarne la resistenza:

  • Spruzza un piccolo quantitativo di acidi grassi iperossigenati sulle dita, come ad esempio Linovera®, e applicalo sulla cute con movimenti circolari, specialmente nelle aree maggiormente esposte a pressione o frizione.

Oppure idrata la tua cute con una lozione emolliente per pelli secche e irritate:

  • Spalma uno strato sottile di lozione sulla pelle asciutta, come Trixo®-Lind e Trixo®- Lind Pure, al fine di proteggerla ed idratarla.    

STEP 3 – Proteggi la cute con un film barriera 

Spruzza sulla cute Askina® Barrier Film, creando una barriera invisibile, traspirante e impermeabile all’acqua, utilizzando gli appositi applicatori. 

STEP 4 – Prepara e applica una medicazione

Ritaglia la forma della medicazione:

  • Ritaglia la medicazione in schiuma di PU con l’intera superficie di contatto in silicone, come Askina® DresSil, utilizzando la traccia qui di seguito.
  • Importante: mentre ritagli la forma desiderata della medicazione, non rimuovere la pellicola protettiva trasparente che ricopre lo strato in silicone.
  • A seconda della dimensione della medicazione, puoi utilizzare la traccia di riferimento in modi diversi.  

Applica la medicazione in silicone:

  • Rimuovi una delle due pellicole protettive che ricoprono il lato in silicone e applica questa parte adesiva della medicazione sull’area del viso da proteggere.
  • Rimuovi la seconda pellicola protettiva e massaggia delicatamente la medicazione per farla aderire completamente alla cute.

Importante: accertati che eventuali creme o lozioni idratanti siano completamente assorbite prima di procedere con l’applicazione della medicazione. 

STEP 5 – Indossa i DPI

Indossa i DPI come da procedura in vigore e avendo cura che gli stessi aderiscano perfettamente alla medicazione sottostante; assicurati che ci sia la massima aderenza e stabilità in tutte le aree a contatto con il DPI.

NB: le lesioni da pressione possono manifestarsi anche quando il DPI non viene correttamente indossato. Guarda il video “come utilizzare correttamente una maschera facciale” per saperne di più.

Dopo la fine del turno

Detergi e asciuga con cura il viso

Lava le mani, il viso e il retro del padiglione auricolare con acqua e sapone neutro. Risciacqua e asciuga delicatamente, tamponando.

Idrata la tua cute

Idrata la tua cute con acidi grassi essenziali (EFA) per ridurne la fragilità e migliorarne la resistenza:

  • Spruzza un piccolo quantitativo di acidi grassi iperossigenati sulle dita, come ad esempio Linovera®, e applicalo sulla cute con movimenti circolari, specialmente nelle aree maggiormente esposte a pressione o frizione.

Oppure idrata la tua cute con una lozione emolliente per pelli secche e irritate:

  • Spalma uno strato sottile di lozione sulla pelle asciutta, come Trixo®-Lind e Trixo®-Lind Pure, al fine di proteggerla ed idratarla.

Se la cute è danneggiata

Detergi e proteggi

  • Spruzza Prontosan® soluzione su una garza e tamponalo delicatamente sulla zona danneggiata.
  • Se occorre coprire la zona con una medicazione sottile.

Come prevenire le lesioni da pressione causate dall’utilizzo prolungato di DPI: mani

Prenditi cura delle tue mani

Le lesioni sulla cute delle mani possono essere evitate semplicemente cambiando le tue abitudini di lavaggio quotidiane:

  • Evita di lavare le mani subito prima o dopo aver utilizzato una soluzione idroalcolica; non è necessario e può contribuire allo sviluppo di dermatiti.(2)
  • Le mani devono essere completamente asciutte prima di indossare dei guanti protettivi; se le mani sono ancora umide dal lavaggio precedente o a causa della soluzione idroalcolica applicata, il rischio di irritazioni aumenta notevolmente.(2)
  • Per mantenere una buona integrità cutanea idrata e nutri le mani regolarmente durante la giornata.

Idrata le mani con una lozione per pelli secche o irritate

Spalma uno strato sottile di lozione, come Trixo®-Lind e Trixo®-Lind Pure, sulla cute asciutta al fine di proteggerla ed idratarla.  

Quando e come indossare una mascherina

Rischio per la cute dei pazienti

Proteggere la cute fragile dei pazienti è una parte importante dei protocolli di cura delle lesioni

L’avanzare dell’età, la comparsa di disordini congeniti e fattori di rischio ambientali, determinano modificazioni delle caratteristiche cutanee tali da rendere la cute dei pazienti particolarmente vulnerabile.

In particolare, la cute degli anziani è sottile e poco resistente, molto più incline a danneggiarsi e con tempi di guarigione più lenti rispetto ad una persona giovane. È spesso secca, con ridotta circolazione periferica e una più bassa produzione di acidi grassi essenziali e amminoacidi.

Le persone anziane, in particolare quelle con scarsa mobilità, allettate o in carrozzina, hanno bisogni specifici di cura della propria cute. Problemi alla cute causati da incontinenza, sudorazione o secrezione della ferita, possono essere piuttosto dolorosi, sia per la persona che ne soffre che per i propri cari che lo assistono.

Prodotti protettivi della cute mantengono la cute sana, riducendo il rischio di danno cutaneo.     

Condizioni cliniche con maggior rischio di sviluppare danni cutanei:

  • Ulcere venose degli arti inferiori: sono spesso il risultato di cute perilesionale vulnerabile, estremamente sottile tanto da danneggiarsi anche solo con l’utilizzo di medicazioni adesive. Un aumento della pressione intra-capillare e modificazioni a carico del microcircolo contribuiscono alla comparsa di edemi e lacerazioni.
  • Ulcere da pressione: le ulcere sacrali sono particolarmente a rischio di macerazione a causa della permanenza di liquidi biologici sulla cute a seguito di incontinenza fecale o urinaria, o in presenza di pliche cutanee in pazienti obesi.    
  • Ulcere del piede diabetico: la natura neuropatica predominante delle ulcere plantari in pazienti diabetici può comportare il rischio di macerazione nonostante la lesione sia poco essudante.   

Anche l’utilizzo di medicazioni inappropriate può causare la macerazione della cute. 

B. Braun offre un’ampia gamma di prodotti per la prevenzione delle lesioni da pressione e la protezione della cute per pazienti ricoverati e non. 

Fonti

1) Alves, P; Moura, A.; Vaz, A.; Ferreira, A.; Malcato, E.; Mota, F.; Afonso, G.; Ramos, P.; Dias, V.; Homem-Silva, P. PREPI | COVID19. PRevenção de lesões cutáneas causadas pelos Equipamentos de Proteção Individual (Máscaras faciais, respiradores, viseiras e óculos de proteção). Journal of Tissue Healing and Regeneration 2020.Suplemento da edição Outubro/Março XV.

2) WHO Guidelines on Hand Hygiene in Health Care: First Global Patient Safety Challenge Clean Care Is Safer Care. Geneva: World Health Organization; 2009. 14, Skin reactions related to hand hygiene. Available from: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK144008/