rinnovare l'anestesia loco regionale con la tecnologia ad ultrasuoni

Ricerca rapida di prodotti

Selezionare una categoria o una sottocategoria

Sei un operatore sanitario?

Cliccando 'Confirm" dichiari di essere un operatore sanitario.


Se sei un paziente o un giornalista visita le pagine a te dedicate.


Confirm Cancel

Alleanza B. Braun Philips

Un'alleanza strategica

B. Braun, leader globale nell’anestesia locoregionale e terapia del dolore, e Royal Philips, leader globale nei sistemi ad ultrasuoni, hanno annunciato un’alleanza strategica pluriennale che nasce con l’obiettivo di innovare il settore dell’anestesia locoregionale ecoguidata e gli accessi vascolari. 

Facendo leva sulla combinazione di forti competenze cliniche e capacità nella R&S, così come in ambito commerciale e distributivo, B. Braun e Philips stanno sviluppando e commercializzando congiuntamente soluzioni per supportare gli anestesisti e gli ospedali nelle aree critiche dell'anestesia locoregionale. Si tratta di soluzioni finalizzate a migliorare la visualizzazione e la guida dell’ago nonché a ottimizzare il flusso di lavoro e migliorare la pianificazione delle risorse. La partnership si focalizzerà anche sulle procedure di accesso vascolare, come quelle usate per l’inserimento dei cateteri venosi centrali. 

La tecnologia B. Braun a supporto del Covid-19

La fase acuta della pandemia da SARS-CoV-2 ha impattato su differenti categorie professionali e reparti. In particolare, si è riscontrato un aumento del carico di lavoro in terapia intensiva e una rimodulazione delle attività del blocco operatorio. In uno scenario tanto drammatico quanto sfidante per i partner clinici impegnati nella lotta contro il virus, B. Braun ha supportato le principali strutture di eccellenza, convertite in centri Covid, fornendo apparecchiature tecnologiche all’avanguardia tra cui piattaforme ecografiche dotate di preset dedicati allo studio evolutivo dell’infezione a carico dei polmoni nei pazienti più gravi. Nel dettaglio, si riporta l’esperienza maturata presso il Policlinico Universitario di Tor Vergata (Roma) raccontata dal Professor Dauri, direttore di Anestesia e Rianimazione dell’università di Tor Vergata e dal Dott. Tenze, Anestesista e Rianimatore su circa 60 pazienti affetti da Covid, ricoverati in terapia intensiva. La video intervista evidenzia come l'ecografia Point of Care abbia supportato e agevolato le attività degli Operatori, comportando alcuni miglioramenti rispetto ad altre tecniche di imaging tradizionali, quali TAC e radiografia toracica. In particolare, l’utilizzo dell’ecografo Xperius® Ultrasound System ha permesso agli operatori di condurre esami a basso costoveloci ed affidabili, standardizzando procedure normalmente operatore-dipendente.

L'innovazione B. Braun a supporto della formazione degli operatori per aumentare la sicurezza delle procedure in anestesia locoregionale

L’utilizzo degli ultrasuoni nelle procedure di anestesia locoregionale è ormai diventato uno standard condiviso dalle più autorevoli società scientifiche nazionali ed internazionali. Infatti, l’ecografo permette la visualizzazione dell’ago nel processo di avvicinamento al target nervoso/fascia/parete muscolare e visualizza la diffusione dell’anestetico durante l’iniezione.

Tuttavia, la letteratura ha dimostrato che all’approccio ecografico tradizionale è associato un rischio residuo relativo a:      

  1. puntura vascolare1
  2. fallimento della procedura2
  3. danno nervoso3

Inoltre, la curva di apprendimento legata all’utilizzo dell’ecografo può essere lunga e difficoltosa. Infatti, ancora un’anestesista su cinque non esegue blocchi nervosi periferici4

Tali rischi sono principalmente associati alla mancanza di accuratezza nell’individuare la punta dell’ago durante la procedura. La visualizzazione della punta è influenzata dall’angolo di incidenza, profondità del target e condizione del paziente. Dal momento che tali condizioni non sono modificabili, è necessario ricorrere a tecnologie che consentano di ottimizzare la visualizzazione della punta, indipendentemente dal contesto. Tali tecnologie dovrebbero guidare l’operatore verso una condizione di visualizzazione ottimale della punta, rappresentata da un perfetto allineamento bisello-fascio di emissione degli ultrasuoni.

Ascolta il parere degli esperti

  • Dott. Tenze, U.O.C. dell'Università di Tor Vergata

    Minimizzare gli errori e ottimizzare i risultati attraverso la tecnologia di localizzazione della punta dell’ago Onvision®.

  • Prof. Fabrizio Fattorini, Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Umberto I Università La Sapienza

    Il ruolo degli ultrasuoni e l’importanza di monitorare la posizione della punta dell’ago in procedure di anestesia locoregionale.

  • Dott. Angelini, Anestesista e Rianimatore Ospedale della Versilia – Camaiore – AUSL Toscana nord ovest

    Sicurezza ed efficacia in anestesia locoregionale con il nuovo sistema di localizzazione della punta dell’ago.

  • Dott.ssa Fanigliulo, Anestesista e Rianimatore, Baggiovara - AOU di Modena.

    Riduzione della curva di apprendimento con il nuovo sistema di localizzazione della punta dell’ago.

  • Dott.ssa Luongo e Dott. Di Cosimo, Anestesia e Rianimazione, Ospedale Bambino Gesù Palidoro.

    Sicurezza in anestesia locoregionale pediatrica con il nuovo sistema di localizzazione della punta dell’ago.

  • Dott.ssa Barbieri, Anestesista e Rianimatore Ospedale S. Andrea di Vercelli – ASL VC.

    Immediatezza e qualità di immagine con il nuovo sistema di localizzazione della punta dell’ago.

References

1) Robards, C., Clendenen, S., & Greengrass, R. (2008). Intravascular injection during ultrasound-guided axillary block: negative aspiration can be misleading. Anesthesia & Analgesia,     107(5), 1754-1755.
2) Bartusseck et al., 2004 ; Grau et al., 2004; Sites et al., 2007,Chapman et al., 2006
3) IPSOS market research 2016: PNB user habits and future challanges
4) Expert interview Hadczic 2018; internal survey 2016

Vantaggi

Supporto delle aree critiche di anestesia locoregionale

Queste soluzioni sono intese a migliorare la visualizzazione e la guida degli aghi, oltre a ottimizzare il flusso di lavoro per procedura e la pianificazione delle risorse in modo da risultare efficienti nel ciclo di assistenza del paziente, con meno effetti collaterali, meno tempo di recupero e minore rischio di complicanze.

Migliorare le procedure di anestesia locoregionale

Una soluzione per i processi guidati di anestesia locoregionale tramite ultrasuoni comprendente un sistema mobile, un software di supporto decisionale, aghi echogenici e una serie di servizi.

Anestesia locoregionale

L’anestesia locoregionale o analgesia comporta l’iniezione di anestetico in prossimità di un nervo nell’area del corpo dove avviene l’intervento chirurgico e può presentare vantaggi significativi rispetto all’anestesia generale sia per il paziente sia per l’ospedale. I pazienti sottoposti ad anestesia locale tipicamente assumono meno oppiodi e risentono di minori effetti collaterali, come la nausea. Inoltre, può portare a un recupero post operatorio più rapido, un ritorno più veloce alla deambulazione e ad una minore degenza ospedaliera. Tuttavia, l’anestesia locale - specialmente dei nervi periferici - non è una manovra semplice da eseguire. Massimizzare l’efficacia dell’anestetico e prevenire danni al nervo o altre strutture tessutali sono aspetti che dipendono dall’accuratezza del posizionamento dell’ago o del catetere. Per questo, è importante sviluppare delle innovazioni in grado di migliorare la sicurezza, l’efficacia e l’efficienza delle procedure di anestesia locoregionale.

„This new alliance illustrates our commitment to Sharing Expertise, not only with our customers but also with key technology players, to meet the needs and challenges faced today and into the future.“

– Dr. Meinrad Lugan, Member of the B. Braun Board of Directors

„Philips and B. Braun have a worldwide reputation for clinical innovations and a shared commitment to work with patients and care providers to improve healthcare delivery and patient outcomes.“

– Rob Cascella, Chief Business Leader of the Diagnosis & Treatment Businesses at Philips

Prodotto

News

News

Congresso ESRA a Dublino, Irlanda - 13 Settembre 2018 Annual Meeting of the European Society of Regional Anesthesia

Per maggiori informazioni leggi il nostro invito

Congresso ESRA a Lugano, Svizzera - 13 Settembre 2017 Annual Meeting of the European Society of Regional Anesthesia

Visita il nostro stand, numero 11, e condividi con noi lo spirito "Sharing Expertise" in merito alle procedure guidate ad ultrasioni in anestesia loco regionale: passato, presente e futuro!

Per maggiori informazioni leggi il nostro invito

Media

Xavier Cappdevila, M.D, Ph. D

Please enable marketing cookies to enable Youtube Video

Dr. Eric Albrecht, M.D, DESA

Please enable marketing cookies to enable Youtube Video

Andrea Saporito, M.D, MHA, DESA, EDRA

Please enable marketing cookies to enable Youtube Video

Dr. Dawn Cooper, Research Fellow, Sheffield Hallam University & PD Dr. Eric Albrecht, M.D, DESA

Please enable marketing cookies to enable Youtube Video