Chirurgia laparoscopica ancora più sicura durante l’emergenza Covid-19: agenti patogeni e virali filtrati fino 0,027 µm

Ricerca rapida di prodotti

Selezionare una categoria o una sottocategoria

Chirurgia laparoscopica ancora più sicura durante l’emergenza Covid-19: agenti patogeni e virali filtrati fino 0,027 µm

La sicurezza nei processi ospedalieri è da sempre una priorità per B. Braun e lo è ancora di più in questa fase di emergenza sanitaria, che vede le strutture ospedaliere coinvolte in prima linea con tutto il personale e tutti i reparti, inclusi i dipartimenti di chirurgia.

Einstein Vision 3.0

In ambito chirurgico, la colonna per chirurgia laparoscopica Einstein Vision 3.0® di B. Braun con sistema di visione 3D nativo, risponde all’esigenza di rendere minimo il dolore e il tempo di recupero per il paziente, aumentando nel contempo la sicurezza per gli operatori sanitari grazie al modulo di insufflazione ed aspirazione attiva per il filtraggio dei fumi chirurgici, che rappresentano potenziali veicoli di trasmissione di agenti patogeni e virali.

Insuflattore PG150

L’insufflatore PG150® permette di insufflare CO2 nella cavità addominale del paziente, creando lo pneumoperitoneo indispensabile per consentire il passaggio di telecamere e strumenti, e inoltre permette di aspirare i fumi chirurgici che si generano con l’impiego degli stessi strumenti elettrochirurgici. Il modulo di insufflazione permette di lavorare a basse pressioni grazie alla erogazione di gas ad alto flusso, assicurando al paziente una painless surgery e minimizzando quindi il dolore post operatorio, il tempo di recupero e la degenza ospedaliera.
La funzione integrata di aspirazione attiva e filtraggio dei fumi chirurgici evita la dispersione aerosolizzata nell’ambiente di agenti potenzialmente patogeni e virali garantendo sicurezza al personale di sala.

Pur con l’utilizzo appropriato dei DPI da parte del personale di sala chirurgica, infatti, è consigliabile evitare l’esposizione a fumi che possono raggiungere le mucose trasportando agenti possibilmente patogeni. I fumi chirurgici, inoltre, vanno eliminati poiché creano un’ostruzione nella visione laparoscopica durante l’intervento.

L’insufflatore è un’apparecchiatura sé stante e può essere quindi utilizzato indipendentemente della colonna laparoscopica in dotazione. Per un corretto utilizzo, l’insufflatori si completa di ulteriori accessori quali una cassettina di raccolta e un tubo monouso per il convogliamento dei fumi.
I fumi vengono filtrati dal carbone attivo contenuto nella cassettina e liberati da particelle potenzialmente dannose prima di essere rimessi in circolo nell’ambiente circostante. L’efficienza è superiore a 99.99% fino a 0.051 µm.

Un’altra soluzione contro l’aerosolizzazione dei fumi e gas chirurgici, è rappresentata dai sistemi di filtraggio passivo. Collegati tramite un tubicino al trocar favoriscono, per differenza di pressione, la perdita dei fumi chirurgici e eventuali agenti patogeni in essi contenuti. I fumi defluiscono attraverso il tubo del filtro e vengono purificati da odori e agenti patogeni prima di entrare in circolazione nell’ambiente circostante, garantendo quindi la visibilità del campo operatorio.
L’efficienza è superiore a 99.99% e fino a 0.027 µm.

Per maggiori informazioni visita la pagina sulla Chirurgia Laparoscopica

Per maggiori informazioni sui prodotti
B. Braun Milano Spa
Via Vincenzo da Seregno, 14
20161 Milano
Italia